MARKETING E COMMERCIALIZZAZIONE

La commercializzazione dei prodotti implica, per le imprese, impegni ed obblighi precisi di cui anche "SIPAR" si fa carico, concorrendo ad assolverli o alleggerendone gli oneri.
a. Studio dei mercati.
E' necessario al fine di informare le imprese degli sbocchi reali che i diversi mercati possono offrire, dei cambiamenti che si dovrebbero apportare all'occorrenza nella presentazione dei prodotti, dei prezzi della concorrenza, dei canali di distribuzione piu adeguati per introdursi sui mercati ecc.
b. L'organizzazione di una rete di distribuzione.
La realizzazione di una tale rete puo comportare la scelta di agenti e/o concessionari e/o in generale di distributori anche di grandi dimensioni, l'allacciamento di contatti con importatori o grossisti, l'installazione eventuale di uffici di vendita propri nonche l'utilizzazione di internet al fine di far fronte alla globalizzazione del mercato. Tali scelte dipendono ovviamente dalla tipologia dei prodotti di ciascuna azienda e dal suo settore merceologico di appartenenza.
c. L'organizzazione di un servizio di esportazione nell'impresa.
Un tale servizio puo essere integrato dall'assistenza di "SIPAR", ma puo ugualmente essere concepito come servizio autonomo.
d. Operazioni legate direttamente all'esportazione ed all'approvvigionamento all'estero di materie prime e semi-lavorati.
Queste sono numerose e complesse: lo studio dei prodotti, la ricerca dei compratori e/o venditori, il calcolo dei prezzi all'esportazione, l'accertamento delle offerte, la redazione della corrispondenza in lingua straniera, gli imballaggi, la presentazione, la spedizione, l'assicurazione delle merci, il recupero dei crediti, la redazione e la stampa dei cataloghi e prospetti etc. La creazione di Consorzi al fine di rafforzare sia l'offerta che la domanda.
e. L'internazionalizzazione dell'azienda.
In un'epoca come l'attuale di grandi modificazioni ed integrazioni di vaste aree, l'azienda deve internazionalizzarsi se non vuole perire a causa di una maggiore presenza delle grandi aziende multinazionali, rese piu concorrenziali dalla loro oramai consolidata capacita di nazionalizzarsi all'interno di mercati comuni. Politica questa che "SIPAR" favorisce sia creando joint-ventures di societa italiane e societa estere all'interno di mercati particolarmente protetti (ad es. Argentina, Brasile, Sud Africa etc); sia al contrario e cioe assistendo aziende di paesi terzi rispetto all'Unione Europea per favorirne l'installazione in Italia onde consentire la vendita di prodotti e la loro libera circolazione senza alcun onere doganale, e quindi accentuando la loro competitivita in Europa. Gli strumenti legali e societari potranno essere la creazione di joint-venture companies, o anche di semplici contratti di cessione di tecnologie, impianti, marchi avverso il pagamento di royalties (ad es. aziende israeliane in Italia etc.)
f. Proprieta industriali
Un'accurata politica su marchi e brevetti e le relative registrazioni a livello nazionale, europeo ed internazionale consente all'azienda l'ottenimento di una nuova tipologia di prodotti direttamente connessi alla sua immagine, per quanto attiene ai marchi ed allo sviluppo di nuova tecnologia per quanto attiene ai brevetti.